Non m’hai mai tu non m’hai mai lasciato non m’hai mai tu non m’hai mai lasciato e sono qui con la mia valigia e il viaggio in questa vita mi sorprenderà come i raggi tra le dita giocando a quell’età. Ho sentito il profumo della pioggia, la pioggia di marzo e son venuto a trovarti per accarezzarti perché il tempo è di te innamorato che tu sei ancora bella così e la tua voce è per me la strada di casa mia un suono che non va via che resta in me. Non m’hai mai tu non m’hai mai lasciato accorgermi come se tu fossi accanto anche quando non eri con me ma è da tempo che ogni notte non diserti mai decantarti prima dell’amore come un vino pregiato e come un treno arrivato di abbracci e saluti e il profumo di te nient’altro che sa accompagna con me la notte che se ne va per ritrovarci noi due alberi o roccia che sia o forse te la luce che non va mai non va mai via.

Nessun commento

Aggiungi Commento

Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
To leave a comment you must approve it via e-mail, which will be sent to your address after submission.

To prevent automated Bots from commentspamming, please enter the string you see in the image below in the appropriate input box. Your comment will only be submitted if the strings match. Please ensure that your browser supports and accepts cookies, or your comment cannot be verified correctly.
CAPTCHA